Questo sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, o interagendo con questo sito web, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy Policy.

Perchè realizzare immagini di prodotto professionali?

 

Tante volte mi sono sentito fare questa domanda. Perchè spendere soldi, tempo e impegno per preparare i prodotti, inviarli a fotografo e privarmi anche della merce per una discreto lasso di tempo? Alla fine potrei farmele da solo o meglio farle fare al parente/amico che ha l’attrezzatura professionale!

Bè non è tutto cosi semplice, un titolare d’azienda sa che i suoi prodotti non possono essere venduti da tutti, che non tutti ne hanno la capacità, capacità che non tutti hanno di rendere un prodotto accattivante, bello e soprattutto realistico come un buon fotografo sa fare.

 

Nel mondo delle vendite online il prodotto ha un unico modo di essere rappresentato: tramite la sua fotografia. Fotografia che deve essere fedele e che deve mettere in buona luce il prodotto stesso! Deve affascinare, attirare e incuriosire il distratto cliente finale.

Solo una bella immagine è in grado di attrarre un utente, di invogliarlo a cliccare su un oggetto per guardarlo meglio, a cliccare sulla lente d’ingrandimento per zoomare sui particolari, a leggere la descrizione, a cercare delle recensioni e, magari, a inserirlo nel carrello per poi completare l’acquisto. Tutto finisce qui? Non è detto. Una pessima foto porta spesso brutte sorprese. L’oggetto una volta in mano all’acquirente magari lo lascia deluso, perchè se lo aspettava diverso e questo porta spesso al reso, aumentando le spese del venditore.

 

 

 

 

 

Una foto professionale insomma, è in grado di fare la differenza!

Ma scendiamo un po’ nel dettaglio. Assodato che ci serve un buon fotografo, quali sono le pratiche migliori da mettere in campo quando si pensa a realizzare un servizio fotografico per i prodotti?

 

  1. Pensiamo a quanti prodotti abbiamo in listino e a rappresentarle omogeneamente. Avere un e-commerce con immagini prodotte da più mani dà una brutta sensazione a chi visita il nostro sito. Il tutto sembra disordinato e casuale. Meglio spendere qualche euro in più ed avere la medesima luce e posizione per tutti i nostri prodotti.
  2. Scegliamo i prodotti che andranno fotografati con attenzione. Anche nelle migliori produzioni industriali tra un campione e l’altro ci sono piccole differenze. Scegliamo attentamente i nostri modelli.
  3. Pensiamo al messaggio che vogliamo trasmettere con queste immagini, a come verranno utilizzate e concordiamo col fotografo i futuri utilizzi. Questo ci permetterà di avere delle immagini che ci torneranno utili non solo per l’uso su web.
  4. Le foto devono essere di alta qualità ma esportate ad hoc per il web. Compresse il giusto.
  5. Mostrate il prodotto da angolazioni e prospettive diverse: cercando di fornire un’immagine il più possibile rappresentativa del prodotto. Lo scopo è quello di ricreare l’esperienza che si ha in un punto vendita fisico.
  6. Voi conoscete il prodotto e le sue peculiarità. Cos’è che lo contraddistingue? Quali sono i dettagli essenziali da mostrare al cliente? Cosa guarderebbe se potesse toccarlo con le sue mani? Cercate di mettervi sempre nella testa del consumatore.
  7. Se il prodotto è disponibile in differenti varianti cromatiche, mostrate un’immagine per colore. I clienti preferiscono avere tutte le informazioni possibili.

 


Arrivati a questo punto avrete forse capito che non basta il box illuminato che avete acquistato su Amazon ma anche il cugino/amico con l’attrezzatura figa per creare delle buone immagini per il vostro e-commerce. Investire poco su un’immagine del tuo prodotto avrà un unico risultato: ti aiuterà a non vendere sul tuo sito e-commerce!

Ultima modifica il Lunedì, 01 Giugno 2020 13:28