Questo sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, o interagendo con questo sito web, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy Policy.

Alla fine del 2017 sono stato coinvolto da Michela Mazzotti in un interessante progetto editoriale. Per la Hoepli, importante casa editrice nazionale, stava scrivendo il suo primo libro dedicato al web marketing turistico.

L’importanza di avere un cugino fotografo

Pubblicato in Blog fotografia
Lunedì, 01 Giugno 2020 07:49

Spesso, molto più spesso di quanto si possa credere e soprattutto di quanto mi potevo mai aspettare, mi sono trovato in questi anni ad affrontare discorsi paradossali con i miei clienti.

Nell’epoca dell’immagine, della necessità di doversi per forza presentare efficacemente per poter attirare una piccola percentuale in più di clientela, una vasta gamma di titolari a cui propongo i miei servizi fotografici, ignora o peggio fa finta di ignorare la differenza che passa tra una buona foto, scattata con le migliori tecniche, attrezzature, sensibilità e una foto fatta dal “cugino” (amico, parente e sovente anche tuttologo) che si è improvvisato fotografo.